Quanti conoscono Ganvié e le difficoltà che i suoi bambini affrontano quotidianamente per andare a scuola?

Ganvié, soprannominata “la Venezia dell’Africa”, è un agglomerato abitativo lacustre del sud del Benin, composto da 69 villaggi e che conta qualche migliaio di case in legno, delle vere e proprie palafitte infisse nel fondale melmoso del fiume Ouémé.

Gli unici mezzi per spostarsi da palafitta a palafitta sono le piroghe o, per chi può permetterselo, le barche a motore. Ma i prezzi sono troppo elevati (circa 500/600€), e a peggiorare la situazione si aggiunge la svalutazione del franco africano avvenuta negli anni ’90. Purtroppo, soffrono di questa condizione anche tantissimi bambini in età scolastica, che non hanno modo di raggiungere la scuola agevolmente e in sicurezza. Molti sono costretti a ricorrere a mezzi inappropriati, come taniche vuote di benzina legate assieme con corde usate a mo’ di instabili imbarcazioni, spesso causa di piccoli incidenti: non è raro che i bambini perdano l’equilibrio e cadano in acqua finendo col rinunciare alla scuola o col recarsi a lezione zuppi di acqua e fango.
Il sogno di questi bambini? Andare a scuola in barca.

Grazie all’impegno della Onlus Friends & Bikers for Africa questa realtà non solo è venuta a nostra conoscenza, ma ha permesso a due membri dell’MDE di dare un concreto quanto necessario aiuto ai bambini del posto.

Come riportato sulla pagina Facebook di Friends & Bikers for Africa, l’associazione Vignon du Lac, da anni impegnata nel sostegno dei bambini in età scolastica presenti in questi villaggi, ha illustrato alla Onlus “il progetto di ‘Servizio scolastico in barca’, avente l’obiettivo di dotare la comunità di 15 piroghe, con capacità di 30 posti ognuna, e di 4 stazioni di imbarco alle quali i genitori potessero accompagnare i propri bambini per essere trasportati al complesso scolastico in modo sicuro grazie al servizio di trasposto offerto dai volontari della stessa associazione”. Il progetto richiedeva un costo complessivo di 35000€, ma la Onlus in quel momento non aveva disponibilità d’investimento.

Il progetto non poteva restare incompiuto, e l’incontro tra Friends & Bikers for Africa e il nostro presidente, Gema Carretero Pardo, e uno dei nostri consiglieri, Rosario di Nocera, ha portato i suoi frutti. Dopo diverse difficoltà e tanto lavoro, nella primavera del 2018 sono stati trovati i fondi per finanziare il progetto grazie al lascito di una donna dal cuore d’oro, molto vicina al nostro presidente.

Agli inizi di agosto sono state consegnate ufficialmente le piroghe all’associazione Vignon du Lac, pronte per entrare in esercizio già a partire dall’anno scolastico 2018-2019, e noi tutti dell’MDE siamo orgogliosi della personale iniziativa dei nostri membri che hanno sostenuto la causa e reso possibile la realizzazione di un sogno.

 

Articoli Recenti

Lascia un commento